Accesso ai servizi

COME FARE PER

Bonus Luce Gas e Acqua

Informazioni specifiche:
AGEVOLAZIONI SUL PAGAMENTO DELL’ENERGIA ELETTRICA.
 Questa misura sociale permette alle famiglie con basso reddito di ottenere uno sconto applicato alle bollette dell'energia elettrica. Il bonus è previsto per le famiglie disagiate e per i casi di grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita ed ha validità di 12 mesi.

 Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione. Invece, per i casi di grave malattia lo "sconto" sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature.

 Potranno accedere al bonus sociale tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3 kW oppure 4.5 kW (se nucleo familiare con almeno 5 componenti), che abbiano un ISEE inferiore o uguale a 8.107,50 euro.
In caso di famiglie numerose (con almeno 4 figli), il limite ISEE è previsto a 20.000 euro.

 Hanno inoltre diritto al bonus sociale tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi, per avere accesso al bonus sociale, il cliente finale deve essere in possesso di un certificato ASL che attesti:
- la necessità di utilizzare tali apparecchiature,
 - il tipo di apparecchiatura utilizzata;
- l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata;
 - la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.


 AGEVOLAZIONI SUL PAGAMENTO DEL GAS
 Questa misura sociale permette alle famiglie con basso reddito di ottenere un risparmio sulle bollette.

 Il diritto al Bonus ha una validità di 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere l’eventuale rinnovo, il consumatore deve presentare una domanda accompagnata da nuova certificazione ISEE aggiornata, che attesti il permanere delle condizioni di disagio economico.

 Possono accedere al Bonus Gas, per la fornitura relativa all’abitazione di residenza, i clienti domestici con indicatore ISEE non superiore a € 8.107,50, nonché le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore ad € 20.000,00.

 Inoltre, possono beneficiare della misura sociale descritta tutti coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza sopra indicati, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali a gas naturale.

 Per i clienti domestici che hanno sottoscritto direttamente un contratto per la fornitura di gas naturale, il Bonus è riconosciuto come una componente in deduzione nelle bollette; per tutti colore che usufruiscono, invece, di impianti di riscaldamento centralizzati e non sono titolari di un contratto diretto di fornitura, il Bonus è riconosciuto attraverso un bonifico intestato al beneficiario.

AGEVOLAZIONI SUL PAGAMENTO DELL'ACQUA
 Dal 2018 gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico. All'agevolazione potranno accedere, come già previsto per il bonus elettrico e gas, tutti i nuclei familiari con ISEE inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico.

La richiesta va presentata al proprio comune di residenza congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente il nucleo familiare. Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l'utente indiretto, cioè la famiglia che vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica, riceverà il Bonus sociale in un'unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità che verranno individuate da quest'ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).

Collegamenti:
- Area Amministrativa (vedi orario)
Documenti allegati:
File pdfBONUS LUCE GAS E ACQUA - MODULO DI RICHIESTA - DISAGIO ECONOMICO (101,35 KB)

File pdfBONUS LUCE - MODULO DI RICHIESTA - DISAGIO FISICO (32,91 KB)

File pdfDISAGIO FISICO - CERTIFICAZIONE ASL (60,89 KB)

File pdfBONUS ACQUA - MODULO INTEGRATIVO (101,28 KB)